Regolamento - Gruppo Modellistico Waco

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Regolamento

Documenti > Ordinamento


PREMESSA
Il presente regolamento è redatto allo scopo di garantire lo svolgimento regolare dell’ attività di volo degli aeromodelli radiocomandati nelle condizioni di massima sicurezza per le persone e le cose.
Modifiche potranno essere apportate in ogni momento previa discussione ed unanime approvazione del Consiglio Direttivo.

A - UBICAZIONE

Il campo di volo è situato nel comune di Montecompatri (RM) in Via Osini (di fronte al N° 105) località Pratolungo Casilino

B - DESTINAZIONE DELLE AREE

1-La planimetria indica la suddivisione e la destinazione delle varie aree in cui è suddiviso il campo di volo; le varie destinazioni indicate sono vincolanti.
2-La pista e gli spazi devono essere sempre liberi da piloti e/o meccanici non necessari al volo; per ogni modello sono ammessi in pista solo il pilota e un aiutante.
3-E’ assolutamente vietato volare e, in particolare eseguire manovre pericolose sopra e nelle immediate vicinanze del pubblico, dell’ area parcheggio e dell’ area box.

C - USO DEL CAMPO DI VOLO

1-L’ uso della pista e di tutto l’ impianto è consentito esclusivamente ai Soci del Gruppo Modellistico Waco.
2-Ospiti occasionali sono benvenuti e possono volare solo se muniti di adeguata copertura assicurativa ed in presenza dell’ associato del Gruppo che li accompagna. E’ facoltà di ogni  Socio  controllare il velivolo di eventuale Ospite, anche se presentato da altro Socio,  al fine di verificarne la piena funzionalità ed efficienza per il volo ed eventualmente proibirne l’ uso finché non sia giudicato funzionale ed efficiente. E’ altresì facoltà di ogni Socio presente di richiedere l’ immediato atterraggio nel caso un Ospite dimostri incapacità di pilotaggio del modello o esegua un volo al di fuori delle regole di sicurezza e buon senso.
3-Durante il volo è severamente vietato ai Soci accedere nelle aree della pista ed immediate vicinanze. Il pubblico deve preferibilmente sostare al di fuori della recinzione Box o al massimo all’interno area Box.
4-La pulizia di tutta l’ area dell’impianto è responsabilità di tutti gli Associati; si prega in particolar modo di non gettare mozziconi di sigarette o piccola immondizia al di fuori degli appositi contenitori
5-Il Socio che per incuria o negligenza dovesse causare danno all’ impianto ne sarà personalmente responsabile e ove necessario dovrà risarcire al Gruppo le eventuali spese sostenute per il ripristino delle condizioni iniziali.

D - USO DELLA RADIO

1-Ogni radiotrasmittente presente in campo deve avere la targhetta di riconoscimento, recante in modo leggibile la frequenza e il nome dell’ associato. La targhetta deve essere posizionata sul tabellone controllo frequenze immediatamente dopo l’ arrivo al campo.
2-L’ antenna deve essere retratta completamente o quasi quando la radio è utilizzata per l’ avviamento o la messa a punto.
3-La targhetta identificativa della frequenza deve essere posta in posizione “volo” prima dell’accensione della radio trasmittente; deve poi essere rimossa dalla posizione “volo” e posta in posizione di “attesa” immediatamente dopo lo spegnimento della radio.

E - USO E VOLO DEI MODELLI

1-La condotta di tutte le fasi del volo, compreso il rullaggio deve essere improntata al rispetto della massima sicurezza.
2-I motori a scoppio e le ventole intubate elettriche si devono avviare solo dopo le ore 9:30.
3-Il volo degli elicotteri non è permesso il sabato mattina, la domenica mattina ed eventuali giorni festivi infrasettimanali sino alle ore 12:00; dopo le ore 12 il volo è consentito, previo accordo con i piloti di aeromodelli in modo da non interferire nei diversi voli.
3 bis –Il volo di DRONI è permesso ed è assoggettato alle stesse regole degli elicotteri (vedi articolo 3).
4-Durante le fasi di messa in moto il modello deve essere fermamente ancorato in modo da evitare possibili improvvisi movimenti. Limitare al minimo il tempo di esposizione del corpo di fronte o lateralmente all’ elica.
5-Il decollo e tutto il volo devono avvenire  dalle postazioni piloti; è ammesso decollare dalla testata pista quando non ci sono modelli in volo e la pista è completamente libera.
6-E’ consentito il volo contemporaneo di 3 modelli massimo previo accordo fra i piloti presenti in volo, in particolar modo quando in presenza di allievi della scuola di volo.
7- L'accesso all' area di pilotaggio è consentita al solo pilota ed all'eventuale assistente.
8-La durata massima del volo compreso avviamento motore o l’ uso della radio per messa a punto è orientativamente di 20 minuti; sono esclusi da tale limite di tempo gli alianti e i moto veleggiatori. Tale limite non è vincolante, ma in casi di grande affollamento è buona educazione lasciare tempo a tutti.
9-E’ severamente vietato avviare motori in prossimità della postazioni piloti quando ci sono modelli in volo.
10-Il ricupero modelli nella aree prossime alla pista può avvenire solo previo avviso agli altri piloti in volo e relativo consenso. Gli atterraggi sono assolutamente vietati durante il recupero modelli.
11-I modelli in atterraggio hanno la precedenza su quelli in attesa di decollo. Alianti e modelli a motore spento hanno la precedenza assoluta.
12-Il rodaggio dei motori deve avvenire esclusivamente nell’ area predisposta.
13-E’ obbligatorio munire tutti i motori con cilindrata superiore a 1.5 cc di un efficiente sistema di silenziatore.
14-L’ utilizzo di modelli radiocomandati non destinati al volo ( ad esempio auto modelli, moto modelli ecc.) deve essere autorizzato dai Soci presenti al campo di volo.

E Bis - Uso e volo maxi modelli  e Turbine .

Con decorrenza 23 settembre 2017 gli aeromodelli con peso in “ordine di volo” a pieno carico superiore agli 8 (otto) chilogrammi nonché aeromodelli con propulsione a turbina a combustibile di qualsiasi peso e spinta del motore ( escluse quindi le ventole elettriche ) potranno  essere pilotati esclusivamente da soci in possesso di “Attestato e Abilitazione al Pilotaggio”  rilasciato dall' Aero Club d' Italia ; inoltre  gli stessi dovranno essere autorizzati  dal Direttivo del Gruppo Waco ed  essere maggiorenni.

In mancanza dei requisiti di cui sopra, il pilota interessato all'utilizzo dei citati aeromodelli, dovrà assolutamente inviare una e-mail al Direttivo Waco chiedendo di fissare un appuntamento per i chiarimenti del caso.
Eventuali deroghe potranno essere valutate dal Direttivo caso per caso e eventualmente approvate  dopo una attento esame .
Fermi restando i requisiti di cui sopra il pilota che vorrà utilizzare le citate tipologie di aeromodelli dovrà rispettare quanto segue:

1− Il campo del Gruppo Waco come noto è stato autorizzato dall' ENAC ad impegnare un determinato spazio aereo sia in estensione orizzontale che verticale (300 Ft - 91 metri dal lunedì al venerdì, 900 Ft – 274 metri sabato e domenica ).
Poiché le caratteristiche dei modelli in argomento consentono di percorrere in breve tempo spazi significativi, il pilota dovrà porre la massima attenzione a non superare tali limiti; pertanto è fatto assoluto divieto di oltrepassare la linea costituita dagli alberi verso i capannoni industriali e, ovviamente, il sorvolo degli stessi . E’  altresì assolutamente vietato avvicinarsi o peggio sorvolare l'abitato, il volo sul parcheggio, sulla zona box e sullo nello spazio tra la pista e i box stessi.
Dovranno essere tassativamente rispettate le quote e, in caso  di dubbi  nella valutazione delle stesse, il pilota è invitato ad utilizzare la funzione di altimetria dell'apparato radio.
E' pertanto considerato di estrema gravità il mancato rispetto di tali limiti.
( Peraltro tali regole, come noto ai soci, valgono per tutti gli aeromodelli)

2− L'aeromodello dovrà essere realizzato  con la massima cura. In particolare per quanto riguarda la struttura e l'elettronica di bordo che dovrà essere sottoposta  ad accurati  controlli sia prima  che dopo ogni sessione di volo.       Il Direttivo Waco potrà non autorizzare l'utilizzo di aeromodelli che mostrino palesemente  una costruzione o una manutenzione insufficiente a garantire  il necessario standard di sicurezza necessario a questa  classe di  modelli.          Tale funzione di controllo potrà anche essere delegata dal Direttivo Waco a soci esperti e qualificati a svolgere  tale incarico.      In caso di caduta accidentale del modello, anche senza danni a persone e cose, dovrà essere immediatamente informato il Direttivo Waco o il Presidente.

3− Dovranno essere utilizzati esclusivamente apparati di radiocomando dotati della funzione di “Fail Safe” che dovrà essere opportunamente programmata per scongiurare l'allontanamento dell'aeromodello in caso di avaria dell'apparato radio .                    In nessun caso sarà ammesso l'utilizzo apparati privi di  funzione “Fail Safe”

4− Sull'aeromodello ( all'interno o con una scritta adesiva posta all'esterno ) dovrà essere posta una targhetta con nome e cognome dell'aeromodellista , numero di telefono nonché numero dell'attestato e abilitazione al pilotaggio dell' AeCI. ( al riguardo è all'esame del Direttivo la possibilità di fornire gratuitamente ad ogni pilota  due targhette metalliche con già incisi i dati dello stesso )

5− Durante la preparazione pre-volo e l'avvio del motore ( che dovranno tassativamente svolgersi al di fuori dell'area box) potranno rimanere nelle vicinanze dell'aeromodello oltre al pilota,  un massimo di tre persone solamente se direttamente impegnate  a  fornire assistenza a quest'ultimo. Tale assistenza potrà essere fornita esclusivamente da soci del Gruppo Waco con la tassativa esclusione di estranei al campo nonché minori anche se soci. (deroghe caso per caso )

6− La sessione di volo dovrà essere annunciata a tutti gli altri soci presenti sul campo nonché  a quelli che in  quel momento non siano impegnati in  pista.. Inoltre  sarà necessario annunciare il circuito di avvicinamento e l'atterraggio del modello che non dovrà assolutamente entrare nell'area box con il motore acceso. (regola che peraltro vale per tutti i modelli )  

7− Sarà cura del pilota sotto propria diretta responsabilità, verificare che durante i preparativi del modello e il successivo volo, non ci siano  persone “estranee” in pista ( area di volo ) ovvero non impegnate in attività di volo. Nel caso in cui si verifichi tale situazione sarà compito e responsabilità del pilota, invitare tali persone a liberare l'area di volo e porsi nell'area box dietro le reti di protezione.

8− L'acrobazia in genere ed in particolare quella 3D dovrà essere praticata ad almeno 30 metri dall' asse della pista cioè  dalla parte opposta all'area box. E’ comunque assolutamente vietata ogni tipo di manovra sulla verticale della pista che dovrà essere sempre liberata subito dopo il decollo.

9− Per gli aeromodelli a turbina  la sessione di volo dovrà essere “in assolo” , ossia senza l'impegno della pista e  dello spazio aereo  da parte di altri aeromodelli.    Sarà cura e responsabilità del pilota  avvisare gli altri piloti ed  accordarsi con loro per il turno di volo.

10− Resta ferma ogni altra regola già prevista sul Campo Waco che dovrà essere rigorosamente rispettata nell'utilizzo di  questo tipo di aeromodelli.


Il mancato rispetto di tali necessarie regole, sarà oggetto di proposta di espulsione immediata dal Gruppo modellistico Waco; inoltre per  ogni conseguenza che dovesse derivare da eventuali sinistri, il socio se ne assumerà la propria esclusiva e totale responsabilità.

In fine  nel caso in cui il mancato rispetto di queste  regole fosse causa di incidenti o problemi in genere che determinassero   la temporanea  sospensione o l'interdizione permanente delle attività aeromodellistiche del Gruppo Waco, quest'ultimo nell'interesse di tutti i soci,  si riserva la facoltà di procedere nei confronti dei responsabili con  tutte le azioni necessarie  a tutelare la propria immagine nonché a richiedere il risarcimento di eventuali  danni  economici e/o morali che ne derivassero.
Quanto sopra si rende necessario al fine di garantire la nostra e l'altrui incolumità ed evitare che la leggerezza e l'imprudenza di qualcuno possa arrecare danni e compromettere  la pratica dell'aeromodellismo da parte del nostro gruppo e non solo .

F - SCUOLA DI VOLO RADIOCOMANDATO
1-La scuola di volo è gratuita e non è soggetta ad alcun indennizzo da parte del discente. Per accedere alla scuola è sufficiente essere iscritti al Gruppo Modellistico Waco.
2-E’ cura di ogni Associato “esperto”prestare tutta l’ assistenza necessaria per il corretto utilizzo del modello, della radio sia a terra che in volo

G - SANZIONI

1-Il presente regolamento deve essere rispettato da tutti gli Associati
2-Il Socio che non rispetti ripetutamente le norme del presente regolamento è soggetto alla sospensione dell’ iscrizione o al rifiuto del rinnovo l’anno successivo. Tali sanzioni devono essere comunicate per iscritto previo consenso del Consiglio Direttivo.


IL CONSIGLIO DIRETTIVO    

Montecompatri 22 Ottobre 2007


Scuola Di Volo
Aggiornamento 4 Settembre 2014

PREMESSA

Il presente aggiornamento è redatto allo scopo di garantire lo svolgimento regolare dell’ attività di volo degli aeromodelli radiocomandati della scuola di volo nelle condizioni di massima sicurezza per le persone e le cose.

SCUOLA DI VOLO RADIOCOMANDATO

1 - La scuola di volo è permessa tutti i giorni ad eccezione della Domenica . Tale limitazione è effettiva immediatamente .
2 - Si precisa che il regolamento rimane valido e, come tale, deve comunque essere integralmente rispettato, anche dalla scuola di volo.
Modifiche potranno essere apportate in ogni momento previa discussione ed unanime approvazione del Consiglio Direttivo.
     
         IL CONSIGLIO DIRETTIVO  Montecompatri  4 Settembre 2014



 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu